"Cresta del M.Panormo e Cascata dell'Auso"

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

"Cresta del M.Panormo e Cascata dell'Auso"

Messaggio  Admin il Mar Giu 21, 2011 9:09 am

"Cresta del M.Panormo e Cascata dell'Auso", Giugno 2011
organizzato da Zio Bacco di Lerka Minerka

http://www.flickr.com/photos/64362003@N08/sets/72157626887053459/show/

Il massiccio dei Monti Alburni
è ubicato tra la Valle del Sele e quella del Tanagro e fanno parte dell'Appennino campano.

Il termine Alburni deriva dal latino “albus” che indica il candore delle sue pareti calcaree.

Per la loro morfologia, notevole soprattutto dal lato occidentale, cioè lato piana del Sele, sono conosciuti come le dolomiti campane.
La natura carsica del massiccio degli Alburni ha favorito la formazione di un gran numero di grotte e cavità, circa 400, tra le quali sono note quelle di Castelcivita, le più estese del sud Italia, quelle di Pertosa dette anche grotte dell’Angelo, che contiene un lago sotterraneo e quella di San Michele Arcangelo presso Sant'Angelo a Fasanella.

Il massiccio degli Alburni ha un estensione di circa 44.000 ettari la cui vetta più alta è il monte Panormo, o Alburno, coi suoi 1742mt, poi monte della Nuda1704m, monte Spina dell'Ausino1426, monte Pizzuto, m.Caramito, m.il Figliolo, m.La Marta, m.Serra Nicola, m.Costa Palombara, m.Forloso, m.Tempa del Prato, m.Costa la Croce etc .

I versanti del massiccio presentano fenomeni carsici con innumerevoli inghiottitoi, doline a forma di imbuto o di scodella, gole, rupi, pianori, valloni e sorgenti.

A quote più elevate predomina l'ontano, il carpino, il tiglio, il cerro ma soprattutto il faggio che crea un ampio sottobosco di fragoline e di funghi.

Tra le specie floreali figurano le orchidee selvatiche, il garofanino di montagna, crocus ed altre speci.
Tra gli anfibi il tritone italiano e ululone dal ventre giallo.
L'avifauna comprende numerose specie, tra le quali vanno citate: il falco pecchiaiolo,il nibbio bruno, nibbio reale, aquila reale, il lanario, il falco pellegrino, il succiacapre, il picchio nero, il tottavilla, il calandro, balia dal collare, averla piccola e gracchio corallino.
La fauna comprende alcune specie d'interesse, tra cui l'orecchione ed il lupo.

In tutto il territorio cilentano il monte Panormo, con 1742m, è secondo per altezza al monte Cervati 1899m e il terzo e’ monte Gelbison 1705m.

I paesi che compongono la comunità montana Zona degli Alburni sono Sicignano degli Alburni, Petina, Sant’angelo a Fasanella, Ottati, Castelcivita, Postiglione, Corleto Monforte, San Rufo, San Pietro al Tanagro, Controne, Polla, Auletta, Pertosa, Sant’Arsenio e Aquara.

Admin
Admin

Messaggi : 193
Data d'iscrizione : 01.02.08

http://forumdeiciclisti.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum